Ancora uno schiaffo a madre natura

di domenicovalente


Il petrolio sta per distruggere le coste della Louisiana. Il mandante è la BP, il sicario la piattaforma Deepwater Horizon, l’arma una chiazza nera di 200 chilometri. La BP ha nascosto l’entità della catastrofe con false comunicazioni. 5.000 barili al giorno in mare, fino ad oggi 5,6 milioni di litri. Si può fare il pieno della macchina direttamente dalla spiaggia. La petroliera Exxon Valdes, in Alaska, riversò in mare “solo” 41 milioni di litri. L’ecosistema costiero della Florida rischia di scomparire insieme ai gamberi e a ogni specie animale per una generazione. La BP sosterrà i costi, così ha detto, ma quali costi? Quanto vale la distruzione della Terra? Uno dei più grandi disastri ecologici della Storia? Cento BP, mille BP? Chi deciderà il valore? La Borsa di Wall Street?

Intanto si cerca di porre rimedio con i batteri mangia petrolio che lo disgregano  e lo trasformano in composti utili per la vita ma il problema principale è la mancanza di tempo, Il petrolio può uccidere le piante prima che i microbi abbiano la possibilità di iniziare ad agire.

Via | BeppeGrillo
Via | ilPost