Saviano L’uomo Copertina

di domenicovalente


Lo scrittore sostiene con ironia che l’esistenza della criminalità mafiosa oltre il Po “dipende da chi si ascolta”: la Lega, “che ci ha sempre detto che certe cose al Nord non esistono” oppure le inchieste della magistratura che, in Lombardia “raccontano una realtà diversa”. E ancora, si chiede “dov’era la Lega quando tutto questo succedeva negli ultimi dieci anni, laddove ha governato? E perchè adesso non risponde?”
“Ritengo Roberto Saviano un grande scrittore, ha dichiarato Marina Berlusconi, presidente di Fininvest e del gruppo Mondadori, replicando all’intervista dell’autore di Gomorra a Vanity Fair – ribadisco la stima nei suoi confronti e il più totale rispetto per il coraggio che ha avuto e per il prezzo che sta pagando”. [leggi l’articolo]

Uno dei miei sogni era stato quello di rimanere nella mia terra, raccontarla, e continuare, come dire, a resistere. Mi piace usare una frase di un vecchio barbuto che scrisse questa cosa in un vecchio libro: “Tutto ciò che io desidero non è possibile identificarlo e quindi preferisco dire che io voglio il sogno di una cosa”. E quindi anche io sogno una cosa.

Io so e ho le prove. Io so come hanno origine le economie e dove prendono l’odore. L’odore dell’affermazione e della vittoria. Io so cosa trasuda il profitto. Io so. E la verità della parola non fa prigionieri perché tutto divora e di tutto fa prova. E non deve trascinare controprove e imbastire istruttorie. Osserva, soppesa, guarda, ascolta. Sa. Non condanna in nessun gabbio e i testimoni non ritrattano. Nessuno si pente. Io so e ho le prove. Io so dove le pagine dei manuali d’economia si dileguano mutando i loro frattali in materia, cose, ferro, tempo e contratti. Io so. Le prove non sono nascoste in nessuna pen-drive celata in buche sotto terra. Non ho video compromettenti in garage nascosti in inaccessibili paesi di montagna. Né possiedo documenti ciclostilati dei servizi segreti. Le prove sono inconfutabili perché parziali, riprese con le iridi, raccontate con le parole e temprate con le emozioni rimbalzate su ferri e legni. Io vedo, trasento, guardo, parlo, e così testimonio, brutta parola che ancora può valere quando sussurra: “È falso” all’orecchio di chi ascolta le cantilene a rima baciata dei meccanismi di potere. La verità è parziale, in fondo se fosse riducibile a formula oggettiva sarebbe chimica. Io so e ho le prove. E quindi racconto. Di queste verità.

Via | RaiNews24
Via | Wikipedia

[tweetmeme source=”http://twitter.com/d0minius” https://domenicovalente.wordpress.com/2010/07/28/saviano-luomo-copertina/%5D