Sognavo solo gli UFO

di domenicovalente


Chi di voi non rimane affascinato dalle storie, dagli avvistamenti, dalle “voci”, dalle testimonianze sugli U.F.O.

Quando parlavano di Alieni alla TV rimanevo quasi ipnotizzato, fortuna adesso hanno messo Voyager e mi faccio solo una gran bella risata.
Giacobbo, alla fine, non ci vuole mai dare una risposta, ma Gary era alla ricerca incessante di prove e voleva delle risposte.
Risposte che tardavano ad arrivare e prove che non erano mai confutate, ma tutte giungevano alla stessa conclusione o meglio arrivavano tutte allo stesso posto.
Conosciamo tutti il posto più misterioso e intrigante per gli ufologi, si chiama AREA51 e Gary per avere risposte doveva arrivare lì.

Il Santo Graal degli UFO è sotto stretta sorveglianza, una sicurezza invalicabile, nessuno,  nemmeno i più temerari sono riusciti ad avvicinarsi alla famosa installazione militare Americana, ma Gary non ha pensato nemmeno per un attimo di arrivare fino in Nevada, in fondo aveva il suo computer ed era tutto nelle sue mani.

Gary McKinnon, classe 1966, Inglese, affetto dalla sindrome di Asperger, conosciuto nel mondo informatico come “Solo” è accusato dai tribunali statunitensi di aver perpetrato “la più grande intrusione informatica su computer appartenenti alla difesa che si sia mai verificata in tutti i tempi.”

Ebbene sì, Gary è riusciuto a violare ben 97 Server militari USA tra Difesa Terreste, Navale, Aerea, Pentagono e Nasa, tutti tra il 2001 e il 2002.
I danni ai sistemi infomatici si stimano in circa  800 milioni di dollari, oltre al blocco dei sistemi proprio durante il tragico 11 settembre , aver alterato e cancellato files di una base aeronavale ed avere disabilitato un’intera rete di duemilacomputer militari. [Source:Wikipedia]

Parte la caccia all’Hacker e alla fine una e-mail spedita alla fidanzata lo incastra.
Spiegherà ai giudici che voleva solo trovare le prove dell’esistenza degli Ufo.
Accusato nel 2002 di crimini informatici dal governo Inglese, nel 2005 il governo degli Stati Uniti chiede formalmente l’estradizione per processarlo alla stessa stregua di qualsiasi terrorista islamico.

Come ho detto in precedenza, Gary è affetto dalla Sindrome di Asperger, una forma di autismo che non gli permette di avere interazioni sociali stabili e durature ma di applicasi solo a ristretti argomenti di interesse escludendo tutti gli altri. Quell’interesse erano proprio gli oggetti volanti non identificati.

Curiosa la storia di Gary McKinnon, un uomo alla ricerca della verità sugli ufo, si introduce nei SuperServer delle Difesa Americana e  per questo rischia di scontare 75 anni di carcere a Guantanamo bay. Non voglio insistere sulla sua malattia, ma in quello stesso periodo, 2001 – 2002, i server del pentagono era bombardati dagli hacker  di mezzo mondo e Gary, semplicemente usando un piccolo programmino in Perl, ha rintracciato le password in bianco ovvero le password di default dei sistemi operativi. Credete che Gary sia stato l’unico ad intrufolarsi nei server del pentagono? Bhe vi sbagliate. Gary, grazie ad una Legge del Governo Blair, è l’unico che l’Amministrazione statunitense riesca a far estradare per quei capi d’accusa.

Kevin Mitnick, detto “Condor”, nel suo libro “L’arte dell’inganno” afferma: Un computer sicuro è un computer spento.
Evidentemente questo, per gli esperti amministratori dei server della Difesa Usa, sarebbe stato troppo, ma usare così tanta leggerezza è stato altrettanto distruttivo.

Se è vero che la sicurezza non è mai troppa forse, il Pentagono, dovrebbe ringraziare Gary e non usarlo come semplice capro espiatorio per le loro disattenzioni.
Metterlo in carcere non basterà a giustificarsi con i contribuenti Americani dei danni subiti da un semplice attacco informatico nè tanto meno scongiurarne altri in un prossimo futuro.

Freegary.org.uk
Appello @asphodelia
BBC News