Domenico Valente

"è un'illusione che le foto si facciano con la macchina… si fanno con gli occhi, con il cuore, con la testa." HCB

Tag: manovra finanziaria

4 vignette Illuminanti

Vauro resta sempre il Numero Uno. Non ho dovuto scavare o impegnarmi tanto per trovarle, ma danno veloce quadro della situazione attuale.

Processo Dell'Utri

legge bavaglio

Ricordatevi che avete due mani.......

finanziaria 2011

[tweetmeme source=”http://twitter.com/d0minius” https://domenicovalente.wordpress.com/2010/07/14/4-vignette-illuminanti//%5D

Annunci

BASTA! Occupiamoci della scuola dei nostri figli

La Scuola Pascoli cammina con Re Leone

Bella iniziativa dei genitori del V Circolo Didattico di Cologno Monzese, in difesa dell’istruzione dei nostri figli.

Genitori, insegnanti ed alunni, hanno manifestato per le strade di Cologno M., fischiando, portando cartelli e distribuendo piccoli volantini.
I tagli, decisi dalla nuova manovra finanziaria, andranno ad incidere tutti sulla formazione dei bambini.
Tagli alla scuola significa avere meno soldi e meno insegnanti, quindi non ci saranno più compresenze, non si potrà più lavorare in piccoli gruppi, aiutare chi è in difficoltà, organizzare laboratori e progetti didattici.
Oltre alle gite scolastiche, sarà difficile visitare musei, teatri ed organizzare giochi sportivi.
Si prospetta proprio un bel futuro!
Ribadiscono che, come già accaduto per l’a.s. 2009-2010, non vi saranno specialisti di lingua straniera e in caso di assenza di maestre, i bambini saranno smistati come sempre in altre classi.

E’ doveroso ricordare che il taglio degli insegnanti e la pesante riduzione delle ore, ricadrà negativamente soprattutto sugli alunni diversamente abili.
Dobbiamo dire:
“Viva le Scuole Private” o il vento tira in quella direzione?

Povera la nostra Italia

Povera la nostra Italia, distrutta da politici compiancenti, capitalisti senza capitali e disonesti. Arricchimento personale ad ogni costo, tanto paga Pantalone. Adesso Pantalone ha le tasche bucate, come bucate sono state le mani dei nostri Manager, occupati a smembrare, svendere aziende e rifarsi contratti al rialzo.
Della “Bell’Italia” sono rimaste solo le cartoline. I lavoratori vanno a casa e chi occupa le poltrone, guadagna senza lavorare.

Silvio Tira la cinghia. Degli Italiani Naturalmente

@IdvStaff: Berlusconi vuole trovare il colpevole del disastro finanziario? Si guardi allo specchio e si prenda a schiaffi da solo…

La legge per risanare i conti dello stato incorona il governo di Giulio ma porta il paese verso il baratro

Il ministro Tremonti è riuscito a imporre un programma di “sacrifici” a Silvio Berlusconi: le tasse non si tagliano, anzi si aumentano. La manovra da 24 miliardi avrà conseguenze pesanti: meno soldi per la sanità che significa meno servizi, salari più bassi per molti dipendenti statali e per i manager, meno risorse ai ministeri, ai partiti, ai parlamentari. Non si poteva fare altro, dicono.

Peccato che se ne siano accorti tardi. Bastava fare due conti già a novembre – e su questo giornale li abbiamo fatti più volte – per capire che il governo aveva mentito all’Unione europea e agli elettori. Non soltanto nei comizi, ma nei documenti ufficiali che prevedevano una crescita del 2 per cento nel 2010 e idem nel 2011.

Sarebbe stato il nuovo miracolo economico, un boom mentre il mondo crolla. Invece era solo una bugia, come prevedibile. Eppure a gennaio Tremonti parlava addirittura di una riforma per semplificare il fisco e ridurre le tasse.[Leggi l’articolo completo]

Via | Antefatto