Domenico Valente

"è un'illusione che le foto si facciano con la macchina… si fanno con gli occhi, con il cuore, con la testa." HCB

Tag: nobavaglio

Bloggers contro il bavaglio – Lettera Aperta

Nel testo ‘blindato’ della legge sulle intercettazioni, è rimasta la norma che imporrà ai blog e siti l’obbligo di rettifica entro 48 ore dalla richiesta, pena una multa di oltre 12 mila euro. La blogosfera protesta in Rete e a Montecitorio.

Un giorno di sciopero. Quelli di Inside The Game imbavagliati contro il DDL Alfano che limita anche la libertà in rete

LETTERA APERTA INDIRIZZA A:
Al Presidente della Camera, On. Gianfranco Fini
Al Presidente della Commissione Giustizia della Camera dei Deputati On. Giulia Bongiorno
Ai Capi-gruppo alla Camera dei Deputati
A tutti i Deputati

La decisione con la quale, lo scorso 21 luglio, il Presidente della Commissione Giustizia della Camera, On. Giulia Bongiorno, ha dichiarato inammissibili gli emendamenti presentati dall’On. Roberto Cassinelli (PDL) e dall’On. Roberto Zaccaria (PD) al comma 29 dell’art. 1 del c.d. ddl intercettazioni costituisce l’atto finale di uno dei più gravi – consapevole o inconsapevole che sia – attentati alla libertà di informazione in Rete sin qui consumati nel Palazzo.

La declaratoria di inammissibilità di tali emendamenti volti a circoscrivere l’indiscriminata, illogica e liberticida estensione ai gestori di tutti i siti informatici dell’applicabilità dell’obbligo di rettifica previsto dalla vecchia legge sulla stampa, infatti, minaccia di fare della libertà di informazione online la prima vittima eccellente del ddl intercettazioni, eliminando alla radice persino la possibilità che un aspetto tanto delicato e complesso per l’informazione del futuro venga discusso in Parlamento.

Tra i tanti primati negativi che l’Italia si avvia a conquistare, grazie al disegno di legge, sul versante della libertà di informazione, la scelta dell’On. Bongiorno rischia di aggiungerne uno ulteriore: stiamo per diventare il primo e l’unico Paese al mondo nel quale un blogger rischia più di un giornalista ma ha meno libertà.

Esigere che un blogger proceda alla rettifica entro 48 ore dalla richiesta – esattamente come se fosse un giornalista – sotto pena di una sanzione fino a 12 e 500 mila euro, infatti, significa dissuaderlo dall’occuparsi di temi suscettibili di urtare la sensibilità dei poteri economici e politici.

Si tratta di uno scenario anacronistico e scellerato perché l’informazione in Rete ha dimostrato, ovunque nel mondo, di costituire la migliore – se non l’unica – forma di attuazione di quell’antico ed immortale principio, sancito dall’art. 19 della dichiarazione Universale dei diritti dell’Uomo e del cittadino, secondo il quale “Ogni individuo ha il diritto alla libertà di opinione e di espressione, incluso il diritto di non essere molestato per la propria opinione e quello di cercare, ricevere e diffondere informazioni e idee attraverso ogni mezzo e senza riguardo a frontiere”.

Occorre scongiurare il rischio che tale scenario si produca e, dunque, reintrodurre il dibattito sul comma 29 dell’art. 1 del ddl nel corso dell’esame in Assemblea, permettendo la discussione sugli emendamenti che verranno ripresentati. L’accesso alla Rete, in centinaia di Paesi al mondo, si avvia a divenire un diritto fondamentale dell’uomo, non possiamo lasciare che, proprio nel nostro Paese, i cittadini siano costretti a rinunciarvi.

Guido Scorza, Presidente Istituto per le politiche dell’innovazione

Vittorio Zambardino, Scene Digitali

Alessandro Gilioli, Piovono Rane

Arianna Ciccone, Festival Internazionale del Giornalismo e Valigia Blu

Filippo Rossi Direttore, Ffwebmagazine e Caffeina magazine

Claudio Messora, Byoblu

Federico Mello, Il Fatto Quotidiano

Stefano Corradino, Articolo 21

Luca Conti, Pandemia

Fabio Chiusi, Il Nichilista

Daniele Sensi, L’AntiComunitarista

Wil Nonleggerlo, Non leggere questo Blog!

Pino Corrias, Peter Gomez & Marco Travaglio, Voglioscendere.it

Via | Valigia Blu | SOTTOSCRIVI ANCHE TU QUESTA LETTERA PER LA LIBERTÀ DI INFORMAZIONE SULLA RETE
Via | RaiNews24

[tweetmeme source=”http://twitter.com/d0minius” http://https://domenicovalente.wordpress.com/2010/07/29/bloggers-contro-il-bavaglio-lettera-aperta/%5D

Annunci

Ripeto NoBavaglio

No Alla Legge Bavaglio

Support | twibbon.com/No al Bavaglio

[tweetmeme source=”http://twitter.com/d0minius” https://domenicovalente.wordpress.com/2010/07/29/ripeto-nobavaglio/%5D

Liberi Pensieri o pensieri liberi?

La prima libertà di stampa consiste nel fatto che essa non è un'industria, mentre la vera e propria cura radicale della censura sarebbe la sua abolizione. Karl Heinrich Marx (Treviri, 5 maggio 1818 – Londra, 14 marzo 1883)

Non permettere che i sogni di un mondo perfetto ti distolgano dalle rivendicazioni degli uomini che soffrono qui ed ora. I nostri simili hanno il diritto ad essere aiutati; nessuna generazione deve essere sacrificata per il bene di quelle future, in vista di un ideale di felicità che può non realizzarsi mai.”

(Cit. dal libro Principi liberali, Dario Antiseri)

[tweetmeme source=”http://twitter.com/d0minius” https://domenicovalente.wordpress.com/2010/06/26/il-calcio-sudafricano-ha-avuto-ottimi-maesti/%5D

Mettiamo il bavaglio anche a Mineo

Costituzione della Repubblica Italiana, Articolo 21

Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.
La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure.
Si può procedere a sequestro soltanto per atto motivato dell’autorità giudiziaria nel caso di delitti, per i quali la legge sulla stampa espressamente lo autorizzi, o nel caso di violazione delle norme che la legge stessa prescriva per l’indicazione dei responsabili.
In tali casi, quando vi sia assoluta urgenza e non sia possibile il tempestivo intervento dell’autorità giudiziaria, il sequestro della stampa periodica può essere eseguito da ufficiali di polizia giudiziaria, che devono immediatamente, e non mai oltre ventiquattro ore, fare denunzia all’autorità giudiziaria. Se questa non lo convalida nelle ventiquattro ore successive, il sequestro s’intende revocato e privo di ogni effetto.
La legge può stabilire, con norme di carattere generale, che siano resi noti i mezzi di finanziamento della stampa periodica.
Sono vietate le pubblicazioni a stampa, gli spettacoli e tutte le altre manifestazioni contrarie al buon costume. La legge stabilisce provvedimenti adeguati a prevenire e a reprimere le violazioni.

Qualche mese fa, Corradino Mineo, per i noti problemi di frequenza sul digitale terrestre dovuti allo switch off, aveva dichiarato:

Direttore, si è trattato solo di un disguido?
“Un disguido? Sarà anche cosi, ma l’impressione per molti utenti è che si tratti di censura; per me e per i giornalisti di Rai News, un’ulteriore prova di disattenzione dei vertici RAI”.  Noi facciamo da tempo domande che non ottengono risposte. Se il problema sono io, mi cambino; la Rai non può, comunque amputarsi il piede della sua all news”.

“E il bavaglio continua a mietere vittime, presto molto presto, forse giovedì prossimo la Rai di Masi e di Berlusconi potrebbe procedere alla espulsione del direttore Mineo da Rai News con il conseguente controllo da parte della maggioranza di 10 testate su 11, uno sconcio senza precedenti nella storia del servizio pubblico. A prendere il posto di Mineo dovrebbe essere un giornalista esterno alla Rai gradito alla Lega, quella stessa Lega che in questi giorni, in vari modi, ha sferrato continui attacchi contro la Rai e i suoi dipendenti”. Lo affermano Giuseppe Giulietti, portavoce di Articolo21 e Vincenzo Vita, senatore Pd. “Pensa forse il direttore generale di bloccare cosi l’assalto alla diligenza? Per quale ragione dovrebbe essere rimosso un direttore che ha ben meritato e che con la sua redazione sta tentando di qualificare una testata abbandonata dai vertici aziendali? Come si può pensare a nuove assunzioni dall’esterno  mentre si invocano sacrifici e tagli ai compensi e al personale? Ci auguriamo di esserci sbagliati e restiamo in attesa  di una smentita che semplicemente dica…” non è vero, giovedì non ci saranno nomine, e comunque per rai news le uniche novità riguarderanno l’accoglimento delle richieste del direttore Mineo e della sua redazione..”

Oggi su Repubblica.it |  Articolo21: “Ora tocca a Mineo sarà cacciato nelle prossime ore”
Giulietti e Vita lanciano l’allarme: “Gli imbavagliatori cercheranno di mettere le mani anche su RaiNews allontanando il direttore e mettendo al suo posto un esterno gradito alla Lega”. Usigrai: “Masi smentisca”

FIRMA L’APPELLO “GIU’ LE MANI DA RAINEWS24”

Via | Repubblica.it
Via | Articolo21.org

[tweetmeme source=”http://twitter.com/d0minius” https://domenicovalente.wordpress.com/2010/07/12/mettiamo-il-bavaglio-anche-a-mineo/%5D

Riperto #NoBavaglio

Più Siamo Più Forte ci Sentiranno

I “NO” alla Legge Bavaglio superano quota 250mila. A tre settimane dal via la mobilitazione contro il Ddl Alfano non si ferma.C’è chi firma su Nobavaglio.it, chi mette anche la faccia su Facebook. In cantiere nuove manifestazioni e iniziative. Epicentro della protesta “Libertà è partecipazione informata”, la pagina Facebook del comitato promotore dell’appello lanciato da Stefano Rodotà. Iperattivo anche il Popolo Viola. Che sabato darà vita al “giorno dello sbavaglio”: sit-in e speaker’s corner nelle maggiori città italiane. A Repubblica. it continuano ad arrivare le immagini dei ragazzi del Post-it. Online molti invocano forme di disobbedienza civile. Reporter senza frontiere: “Una legge liberticida estranea agli standard delle democrazie europee”.

Facebook. I gruppi che raccolgono adesioni contro il decreto Alfano sono molti. Nelle ultime ore uno dei più frequentati è “Disobbedienza Civile alla Legge Bavaglio”. 35mila utenti. Uniti da un’analisi e da un obiettivo: “Non so quali e quante informazioni riuscirò a conoscere; non so in che misura farle conoscere ai cittadini potrà rallentare il degrado del nostro paese. Ma io non rispetterò questa legge. E sono certo che molti altri non la rispetteranno”. Tanti i commenti e gli interventi. Si va da “se una legge è ingiusta va riformata o abolita”, fino a “continueremo la protesta fino a quando non ritireranno il Ddl”.

Via | twibbon.com No-al-Bavaglio-noalbavaglio
Via | repubblica.it

[tweetmeme source=”http://twitter.com/d0minius” https://domenicovalente.wordpress.com/2010/06/27/riperto-nobavaglio/%5D